Teoria dei Segnali

Informazioni da fornire per ogni singolo insegnamento

 

Denominazione dell’insegnamento: Teoria dei Segnali                             

 

Corso di Laurea o di Laurea Magistrale :  Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Elettronica e Informatica                   

 

SSD:   ING-INF03                                                                  Numero C.F.U.: 6                 

 

 

Titolari:  Francesco A. N. Palmieri                               

 

 

 

Obiettivi del corso

 

 Introdurre lo studente ai fondamenti della teoria dei segnali tempo-continuo e dei segnali tempo-discreto 

 

 

 

Programma del corso

 Introduzione allo studio dei segnali: Motivazioni allo studio dei segnali; Tipi di segnali; Proprietà elementari dei segnali deterministici; Segnali notevoli; Segnali di energia; Segnali di Potenza; Esempi;

Decomposizione dei Segnali: Scomposizione dei segnali mediante funzioni di base; La serie di Fourier; Proprietà; Segnali periodici;

Rappresentazione mediante l’integrale di Fourier: Dalla serie all’integrale di Fourier; Proprietà e teoremi sulla Trasformata di Fourier; La funzione generalizzata di Dirac; Trasformata di segnali periodici; Esempi;

Sistemi lineari  tempo-continuo: La risposta impulsiva; Valutazione grafica della convoluzione; Caratterizzazione spettrale dei sistemi lineari; Distorsione di ampiezza e di fase; Sistemi in cascata;

Analisi spettrale dei segnali determiNISTICI: Spettro di energia; Spettro di Potenza; La funzione di autocorrelazione; Il teorema di Wiener-Khinchin per i segnali deterministici; Esempi. 

SEGNALI ALEATORI: Definizione di processo aleatorio; Caratterizzazione mediante cdf e pdf; Stazionarietà in senso stretto; La funzione di autocorrelazione tempo-tempo; La funzione di autocorrelazione tempo-ritardo; Stazionarietà in senso lato;

Esempi; Spettro di energia e spettro di potenza per i segnali aleatori; Relazioni tra l’autocorrelazione e lo spettro di potenza (il T. di Wiener-Khinchin) per i segnali aleatori; Esempi;

SEGNALI E SISTEMI: Caratterizzazione ingresso-uscita per autocorrelazioni e spettri di potenza per segnali deterministici  e aleatori; Il modello di canale lineare rumoroso; Filtri di enfasi e de-enfasi; Esempi;

CAMPIONAMENTO DEI SEGNALI TEMPO-CONTINUO: Campionamento ideale; La formula di interpolazione cardinale; Campionamento Sample-and-Hold; Cenni al problema della quantizzazione;

Segnali  tempo-discreto:  Generalità sui segnali tempo-discreto; Sequenze canoniche; La trasformata di Fourier di una sequenza; Proprietà; Esempi;

Sistemi lineari tempo-discreto: Risposta impulsiva; Convoluzione discreta; Metodo grafico per valutare la convoluzione discreta; Caratterizzazione spettrale dei sistemi lineari tempo-discreto;  Sistemi FIR e IIR; Progetto di  filtri FIR con la tecnica della finestra; Richiami sulla Z-trasformata; Cenni sulla tecnica di progetto di filtri IIR mediante il piazzamento di poli e zeri; Esempi; 

 LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER: Definizione e proprietà; L’algoritmo FFT con la tecnica della decimazione nel tempo; Cenno alla FFT con la tecnica della decimazione in frequenza;

Curricula scientifici dei docenti

Sono resi disponibili a cura del docente: http://tlc.dii.unina2.it/tlc/index.php/faculty/francesco-palmieri

 

Competenze attese in ingresso e/o Propedeuticità

 Propedeuticità: Analisi Matematica 2 ;  Probabilità e Informazione

Risultati d’apprendimento attesi

Manipolazione di segnali deterministici o aleatori mediante trasformate e sistemi lineari, sia nel tempo-continuo che nel tempo-discreto

Anno del corso di studio in cui è inserito

 Terzo

Testi di riferimento

M. Luise, G.M. Vitetta, Teoria dei Segnali, 3/ed, McGraw Hill 2009

F. Palmieri, Lezioni di Telecomunicazioni: Elementi di Teoria dei Segnali Tempo-Continuo, disponibile in fotocopia presso i centri fotocopie attorno alla sede di Aversa.

Materiale didattico aggiuntivo

Sono resi disponibili a cura del docente: http://tlc.dii.unina2.it/tlc/index.php/corsi/28-telecomunicazioni-2-teoria-dei-segnali

 

Modalità di erogazione

Tradizionale.

Sede

Via Michelangelo - Via Roma 29 Aversa.

Organizzazione della didattica

 Lezioni frontali in classe

Modalità di frequenza

Obbligatoria

Metodi di valutazione

Due prove intra-corso scritte e un esame orale finale.  Per gli studenti che non hanno sostenuto le prove scritte intra-corso, o non  ne hanno riportato una valutazione soddisfacente,  è prevista una prova scritta e una orale.

Dati statistici delle votazioni conseguite dagli studenti

Sono resi disponibili a cura del docente: http://tlc.dii.unina2.it/tlc/index.php/corsi/28-telecomunicazioni-2-teoria-dei-segnali

 

Calendario delle attività didattiche

Dal 14 settembre al 21 dicembre 2013, sito http://tlc.dii.unina2.it/tlc/index.php/corsi/28-telecomunicazioni-2-teoria-dei-segnali

Eventuali attività di supporto alla didattica

 Dimostrazioni al calcolatore  di progettazione di filtri e  di filtraggio su segnali reali.

Orari di ricevimento studenti

Sono resi disponibili a cura del docente: http://tlc.dii.unina2.it/tlc/index.php/corsi/28-telecomunicazioni-2-teoria-dei-segnali

 

Calendario delle prove di esame

Disponibile sul sito esami.ceda.unina2.it e sul sito del docente: http://tlc.dii.unina2.it/tlc/index.php/corsi/28-telecomunicazioni-2-teoria-dei-segnali