Strumentazione e Sistemi Automatici di Misura

Informazioni da fornire per ogni singolo insegnamento

Denominazione dell’insegnamento:  Strumentazione e Sistemi Automatici di Misura                         

Corso di Laurea o di Laurea Magistrale :  LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTRONICA E LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTRONICA             

 SSD: ING-INF/07                                                                              Numero C.F.U.: 9

   Titolari:  Carmine Landi                              

 

Obiettivi del corso

 

 Fornire allo studente la nozioni di base sui principali strumenti di misura e sistemi automatici di misura.

 Programma del corso

Sistemi di acquisizione Dati, Principali architetture, principali trasduttori di grandezze non elettriche, circuiti di condizionamento, circuito di multiplazione, circuiti sample & hold, convertitori A/D, caratterizzazione ADC, elaborazione numerica dei dati, problematiche di rumore, tecniche di riduzione del rumore, tecniche di filtraggio digitale.

Analizzatori di spettro, analizzatore a sintonia variabile, analizzatore a conversione di frequenza, analizzatore in tempo reale, Fourier analyzer.

Misuratori digitali di impedenza, tecniche di misura, principali cause di errore, l'uso del LRC-meter per la caratterizzazione di circuiti passivi.

Wattmetri numerici, wattmetro con moltiplicatore analogico, wattmetro con moltiplicatore numerico, wattmetri TDM, analisi delle prestazioni.

Analizzatori stati LogiciAnalizzatore nel dominio del tempo, analizzatore nel dominio degli stati, modalità di sincronizzazione, modalità di visualizzazione ed elaborazione, generatori di pattern.

La strumentazione “automatica”: Concetto di Stazione Automatica, Architettura delle Stazioni Automatiche di Misura, Topologia Punto-Punto, a Stella, ad Anello, a Bus, Strumentazione con Interfaccia Seriale, Strumentazione con Interfaccia Parallela Strumentazione VXI- PXI, Strumentazione AT/PCI,

La strumentazione “virtuale” (VI): Concetto di Strumentazione “Virtuale”, Programmazione tradizionale e Programmazione Orientata agli Oggetti, Trasparenza delle problematiche di interfaccia, Controllo a distanza.

L’Elaborazione dei dati grezzi (Microprocessori, Microcontrollori e DSP), Tecniche di Elaborazione in Tempo Reale, Tecniche di Elaborazione In Linea.

Curricula scientifici dei docenti

Carmine Landi è nato a Salerno nel 1955. Ha conseguito la laurea in ingegneria elettrica nel 1981 presso l'Università di Napoli (Italia). E 'stato ricercatore di Misure Elettriche dal 1983 al 1992 presso l'Università di Napoli, Professore Associato di Misure Elettriche ed Elettroniche presso l'Università di L'Aquila, dal 1992 al 1999 e professore ordinario 1999-2002 presso la stessa università. Dal 2002 è Professore Ordinario presso la Seconda Università degli studi di Napoli.

Dal 1998 è membro del comitato scientifico della collana editoriale Automazione delle Misure e Controllo edita dalla Franco Angeli. Dal 2001 è revisore di progetti di ricerca di rilevante interesse nazionale. Nel 2002 è stato inserito nell’albo degli esperti del MIUR per la valutazione di progetti di ricerca e sviluppo precompetitivo. Da ottobre 2007 è Presidente del CT 85/66-Strumentazione di misura, di controllo e da laboratorio del CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano). Da novembre 2009 è Presidente del Consorzio Interuniversitario MeSE.di ricerca Me.S.E. – Metriche e tecnologie di misura sui Sistemi Elettrici. E’ responsabilescientifico di importanti progetti di ricerca e sviluppo industriale finanziati da MiSE e MIUR.E’ revisore delle più importanti riviste internazionali del settore Misure (IEEE Trans. on Instrumentation and Measurements, Measurement, Sensors and Interface, etc.). Le principali tematiche di ricerca affrontate riguardano: (a) La messa a punto di metodi di misura innovativi per la caratterizzazione, collaudo e diagnostica di componenti, apparecchiature e sistemi elettrici ed elettronici; (b) la progettazione, realizzazione e sviluppo di strumenti di misura a microprocessori con architetture innovative, idonee a funzionare in tempo reale; (c) i metodi, i componenti ed i sistemi per la misura della potenza ed energia in regime distorto e la valutazione della qualità dell’alimentazione elettrica; (d) caratterizzazione di componenti per gli impianti da fonte di energia rinnovabile. E’ autore di più di trecento lavori scientifici pubblicati su riviste internazionali e nazionali ed in atti di congressi internazionali e nazionali.

Competenze attese in ingresso e/o Propedeuticità

 Competenze in ingresso: elettrotecnica ed elettronica

Risultati d’apprendimento attesi

 Ci si attende che i contenuti del modulo forniscano allo studente la conoscenza e la capacità usare i principali strumenti di misura e sistemi automatici di misura

Anno del corso di studio in cui è inserito

 Primo elettronici e secondo informatici

Testi di riferimento

Principles of Electrical Measurement, Tumanski, Taylor & Francis

Measurement and Instrumentation: Theory and Application, Morris e Langari, Elsevier 2012

Materiale didattico aggiuntivo

Sono resi disponibili a cura del docente: Carmine Landi

Modalità di erogazione

Tradizionale.

Sede

Via Michelangelo - Via Roma 29 Aversa.

Organizzazione della didattica

 Lezioni frontali e esercitazioni laboratorio

Modalità di frequenza

Obbligatoria

Metodi di valutazione

Prova pratica e orale 

Dati statistici delle votazioni conseguite dagli studenti

Sono resi disponibili a cura del docente:_______________

Calendario delle attività didattiche

Dal 14 settembre al 21 dicembre 2013, sito http://www.cdcinformazione.unina2.it/calendari

Eventuali attività di supporto alla didattica

Orari di ricevimento studenti

Sono resi disponibili a cura del docente:_______________

Calendario delle prove di esame

Disponibile sul sito https://esse3.ceda.unina2.it/Home.do